La tecnologia al servizio dell'ortolano

Spread the love

SMS

Sapete tutti o almeno la maggior parte di chi passa spesso da questi parti che mi stanno sul cazzo i cellulari, ma non in quanto tali se solo rimanessero l’oggetto di comunicazione che è senza le cazzate, sono proprio le idiozie di contorno che mi mandano fuori di melone e che sputtanano questo incredibile mezzo di comunicazione.

Qualche settimana fa i soliti tecnoidioti magnificavano il cellulare a forma di Ferrari, pensaci un attimo solo, 10 secondi … non stiamo parlando di una gran cazzata? ovviamente sì.

Ma le cazzate che più mi fanno girare i coglioni sono quelle mascherate da servizio “utile”, ecco l’ultima, leggo su tomshw.it l’ultima prodezza tecnologica al “servizio dei consumatori”, uno stralcio:

Ad esempio, se l”utente invia un SMS con la parola “pere” riceverà i seguenti messaggi di risposta:
1. SMS Consumatori 28/01 Pere kaiser prezzi euro/kg: Origine 0,70 – Ingrosso 1,00 – Vendita: nord 1,85 centro 1,70 sud 1,40
2. SMS Consumatori 28/01 Pere conference prezzi euro/kg: Origine 0,75 – Ingrosso 1,10 – Vendita: nord 1,95 centro 1,80 sud 1,50
3. SMS Consumatori 28/01 Pere abate prezzi euro/kg: Origine 0,65 – Ingrosso 1,20 – Vendita: nord 2,05 centro 1,70 sud 1,45

Avete capito bene, inviando un SMS potrete sapere il costo delle pere e delle mele, il tutto con la “precisione” tecnologica senza pari, se abiti al centro puoi sapere il prezzo della frutta … non si sà dove esattamente ma saprai il prezzo, cazzo non ti basta? questo solo dopo le 13,30 …

Infatti le massaie quelle veraci e le signore anziane sono incallite SMS-dipendenti, e di fatto mai prima delle 13,30 vanno a fare la spesa, questa meraviglia di servizio farà risparmiare un sacco di soldi, nelle intenzioni, peccato però l’applicabilità al target di riferimento che è come minimo limitata, i dati sono aleatori in quanto approssimativi per via della localizzazione geografica troppo ampia e indecifrabile … e per finire, quanto costerebbe non sapere quanto costerebbero le pere?

Sempre che il servizio non sia gratuito, ma ci credo poco.

La tecnologia al servizio dell’uomo … sì, quello che inventa ste cazzate!

You may also like

Lascia un commento