Hot dog cinese!

Hot dog cinese!

Inizia oggi il festival del cane in Cina, solo che loro lo mangiano!

In Asia hanno il brutto vizio di mangiare tutto quel che si muove, dalle formiche alle balene, purché sia commestibile. Dicono che gli asiatici hanno una cultura millenaria, sarà, a me pare hanno una gran cultura di merda!

Comunque, non è che sia più grave di un vitello macellato in Italia, solo che il cane molte persone lo immaginano nel salotto di casa, mentre il vitello a volte non lo immaginano affatto, questo è il problema.

La Muraglia è crollata?! Fanculo!

Continue Reading

Esecuzioni capitali +15% nel 2013

La pena di morte a norma di legge è la disumanizzazione di tutto, un articolo scritto in una legge che condanna a morte qualcuno è quanto di più perverso possa compiere l”uomo, ora prima che qualcuno mi rompa i coglioni con le solite pugnette dell’assassino che deve pagare per i suoi crimini, rispondo, sì sono d’accordo!

La cosa che non condivido è la morte a norma di legge, la legge ne tanto meno chi la interpreta non dovrebbe avere il potere di ammazzare nessuno, ogni principio di democrazia, libertà, uguaglianza, viene dissolto applicando la morte per legge, è incivile, perché se così fosse allora ammazziamo anche tutti coloro che provocano incidenti con la macchina, i medici che sbagliano cure e operazioni, e via dicendo, anche in questi casi c’è uno che muore ed uno che ammazza, ma a nessuno di questi viene data la pena capitale.

Con questo non voglio dire che un assassino a sangue freddo non merita di essere punito, la cosa che contesto è che sia lo Stato a farlo, quindi anche se contrario un cittadino ne è corresponsabile.

I paesi che ammazzano di più sono, Cina, Iraq, Iran, Arabia Saudita e USA, anche gli americani nella classifica della morte, ma per loro è una costante, per gli esportatori di democrazia a suon di bombe e droni le esecuzioni nostrane sono solo la vetrina del loro paese, il lifestyle!!

Continue Reading

La Cina educativa che ammazza

Internet

La Cina fa sapere che continuerà la sua azione di repressione e censura della Rete, dicono per proteggere i giovani dallo “sporco” e dalle “volgarità” della che si possono trovare sul web, precisando che non ha nulla a che fare con il dissenso politico e le continue e crescenti proteste del popolo cinese contro i loro governanti.

Fosse d’avvero così è bello pensare che il Governo si preoccupa dell’educazione dei giovani, peccato poi che si smerdano le loro nobili azioni ammazzando anche per una mela rubata da un povero morto di fame, ma non basta, ammazzano ed addebitano anche il costo della pallottola alla famiglia … chissà se fanno anche lo scontrino!!

Leggi l’articolo: http://www.reuters.com

A proposito di Cina ho scritto:

Continue Reading

Pechino 2008 inizia con il botto

A pochi giorni dall’inizio dei giochi l’attentato di oggi a Xinjiang con 16 poliziotti morti, dalla ricostruzione pare che due pachistani abbiamo sfondato con un camion l’accesso alla caserma e poi lanciato granate contro i poliziotti che erano presenti.

Per ora non è chiara la matrice ne il messaggio dell’attentato, la sola cosa che si può ipotizzare è che si tratta di un messaggio legato senz’altro alle Olimpiadi che iniziano tra poco, insomma questi per dare un messaggio lanciano bombe, faccio fatica ad immaginare di cosa sono capaci se devono fare una qualsiasi trattativa!

In merito alle olimpiadi il mio punto di vista è che non dovevano essere fatte in Cina, non si possono fare i giochi olimpici in un paese dove c’è la dittatura e la schiavitù diffusa, dove ti mettono una pallottola in testa se rubi una mela perché hai fame e come se non basta poi addebitano la pallottola alla tua famiglia, come si può fare una manifestazione come le Olimpiadi in Cina, ma soprattutto con quale stato d’animo ci si và a gareggiare sapendo quello che fa il governo in quel paese!?

Un anno fa in Cina:

Continue Reading